giovedì 16 giugno 2011

L'informazione sognata o desiderata dagli azzurri

Io lo so qual è il sogno (o il desiderio) di tutti gli Stra-guadagna di turno: che tutti continuassero a vedere soltanto la televisione, ad ascoltare i gasparri, le quagliarelle, i napoli, gli stradaguadagna esaltare, declamare le magnifiche sorti e progressive di questo straordinario governo del fare, che tutti continuassero a credere a un vecchio licenzioso che con indosso una maschera di plastica e due orecchi di gomma ripete come un mantra come è bello questo governo, com'è solida questa alleanza; o che tutti continuassero ad informarsi alla fonte della verità dei minzolini o dei mimum; e se proprio tutto ciò non sta nelle grazie dello telespettatore, in alternativa ha un vespa che discetta di crimini e misfatti, un elefantino che sbraita i suoi pistolotti insulsi, e poi quell'altro che manco mi ricordo il nome, quello di matrix insomma; oppure, se proprio non ce la fa a sopportare i tanti panegirici può voltare pagina e deliziarsi con dei mammucari, con la televisione regressiva di bonolis, con i signorini dei fornelli e coltelli, con le sorelle carlucci piroette, con lo show di barbara d'urso,  o la 350° puntata sul delitto di questa o di quella povera donna o ragazza;  specialmente se poi fosse andato a buon fine il colpaccio di far fuori non solo Santoro, ma anche Floris, Fazio, la Gabanelli, la Dandini, insomma tutte le voci dissonanti; allora, sì, che il cerchio si chiudeva. Ah, come sarebbe bello se tutta la verità si potesse attingere soltanto dalle tv del cavaliere! Avremmo eliminato la crisi, i precari, le proteste, i disagi sociali, i processi, le inchieste, gli scandali, la corruzione, la cricca, le truffe, le p3, le p4, la spazzatura di Napoli, i terremotati dell'Aquila, i disastri ambientali, i quesiti referendari, le bugie di governo; e tutti in coro potevamo cantare: ...ma il cielo è sempre più blu!     
Posta un commento