sabato 12 aprile 2014

Perché non polvere tu sei, ma luce...



La mia anima serena come luce che penetra nel cosmo non arriva mai a una meta ma viaggia solitaria in mezzo a tante nebulose planetarie e si lascia incantare dai colori sfavillanti delle stelle, le Pleiadi, Orione, Omega, Clessidra… nomi dai suoni così belli che a sentirli vibrare insieme sembra d'ascoltare il coro dei miei anni. E in quella luce così viva così intensa che viaggia dentro il firmamento a volte vi rivedo il volto dei miei avi. Perché non polvere tu sei, ma luce che risplende nello sguardo solitario degli Dei.
Posta un commento

Sull'essenza del poetare...

Rainer Maria Rilke  ... Ogni mio minimo movimento lascia nel serico silenzio un’ impronta visibile; l’emozione più lieve...