giovedì 28 marzo 2013

Il Girolamo Savonarola di turno, quello che un tempo predicava l'abolizione dei Parlamenti


Gli italiani (almeno una buona parte di loro) fanno presto a innamorarsi del Savonarola di turno. E presto a disamorarsi. Girolamo Savonarola alla fine del 1400 s’era presentato al popolo fiorentino come il moralizzatore di una chiesa corrotta e simoniaca. Immoralità e corruzione erano per il Piagnone di Firenze anche sintomi del predominio plutocratico mediceo.